Casinò games, podio campano per il fatturato 2012

set 03
Interessante ricerca mostra chela Campaniaè la regione dove si spende di più, ma la crisi si fa sentire e nel 2012, nonostante la testa della classifica, è l’unica dove la spesa mensile è scesa

Non tutte le regioni italiane amano i casinò online allo stesso modo, e nella specialissima classifica stilata da Net Bet Casinò e da LivePartnersla Campaniasi rivela come quella che vanta il maggior giro d’affari per il gioco a distanza e per le tipologie introdotte il 18 luglio 2011 nello specifico.

Il dato aggiornato a oggi, relativo al 2012, è di 158,33 milioni di euro, una cifra superiore a quella della popolosa Lombardia, a quota 156,03 milioni di euro, e del Lazio, che ha un fatturato di 144,2 milioni di euro. Eppure, forse complice la crisi economica,la Campaniasi rivela come l’unica regione italiana dove il gioco è in decrescita, con una diminuzione del 34,71% rispetto alla media mensile dell'anno precedente. La media 2012 aggiornata ad oggi evidenzia infatti perla Campaniauna raccolta mensile di 158,33 milioni di euro, contro una raccolta media mensile dell'anno precedente (calcolata a partire dall'introduzione dei casinò online legali in Italia ) pari a 242,50 milioni di euro.

Spesso le statistiche si prendono un po’ con le pinze, ma c’è da notare, in questo caso, che i dati elaborati prendono in considerazione solo il fatturato dei siti autorizzati dall'Amministrazione Autonoma dei Monopoli di Stato ed escludono quindi i proventi del gioco illegale che secondo gli estensori della ricerca, nel prossimo futuro sarà un fenomeno sempre più circoscritto, anche perché i giocatori hanno iniziato a capire che il payout sui siti autorizzati è maggiore e i controlli di sicurezza ineccepibili. Tanto più che dal prossimo 3 dicembre i giocatori avranno a disposizione anche le slot online, che completeranno il bouquet di giochi da casinò online punto it.