Tutti in pista per l’online live

set 19
Anche i casinò terrestri vogliono debuttare in questo ricco mercato offrendosi come set non virtuale ma reale per i giochi da tavolo.

Venezia e Sanremo, chi sarà il pioniere in Italia?

Ma quanto piacciono, i casinò online live? Tanto, tantissimo, anche alle case da gioco terrestri che, dopo aver debuttato nell’online ai sensi del bando Bersani, si contendono ora il primato per debuttare in questa tipologia di offerta che altri casinò virtuali hanno già sperimentato, pure in Italia, con grande successo. Sia il Casinò di Venezia che quello di Sanremo vogliono essere pionieri, nel mettere a disposizione un vero tavolo dove si giochi con ‘veri’ clienti, dei quali saranno inquadrate solo le mani, mentre direttamente da casa altri giocatori potranno fare le loro puntate a sfidare la fortuna. A lanciarsi per primo in quest’avventura è stato il Casinò di Venezia, ma pare che lungo la strada per la sua realizzazione ci sia l’ostacolo rappresentato dal patto di non concorrenza con il Casinò Vittoriosa di Malta su questo settore siglato quando nel 2005 si è ceduto il pacchetto di maggioranza delle azioni della Casa da gioco maltese.

Online live, la grande corsa

E intanto che a Venezia si discute se, e come, introdurre l’online live (sullo sfondo la complicata vicenda dell’affidamento dell’intero settore del gioco virtuale, visto che i sindacati sono contrari all’intenzione aziendale di darlo alla società Meeting & Dining), il presidente del Casinò di Sanremo, Giuseppe Di Meco, nel corso di un recente incontro con i sindacati ha illustrato loro la proposta matuziana. In questo caso, l’intenzione di De Meco è stata accolta pressoché con unanime soddisfazione.

Casinò Venezia e Sanremo in campo

Anche perché il gioco tradizionale sembra vivere un momento di grande crisi, e chissà che queste nuove tipologie non possano nel breve termine garantire introiti aggiuntivi, e nel medio ridestare l’interesse per i casinò classici.